Salone del Mobile 2016 a Milano, tutte le informazioni

Salone del Mobile 2016 a Milano, tutte le informazioni

Attenzione rivolta anche ai nuovi materiali presentati al SaloneSatellite, anima young del Salone del Mobile e trampolino di lancio internazionale per giovani creativi. Sempre proiettato verso il futuro, ma attento anche alla propria storia e alla storia del design italiano, il Salone de mobile ha infatti deciso di rifarsi il look scegliendo un occhio come logo, occhio già protagonista del manifesto dell'edizione del 1961, la prima.

In Corso Garibaldi 99 l'azienda Valcucine espone il suo nuovo brand "Innovation for life": verranno presentate nuove versioni della recente linea Genius Loci oltre che alcune finiture inedite. Bene anche le prospettive economiche, "in una fase storica in cui si intravvedono sui mercati spiragli di ripresa economica", secondo Federlegno Arredo. Sono previste anche tariffe in convenzione con biglietti dei mezzi di trasporto (ATM, Trenitalia). Tranne per i primi due giorni, dove la percentuale di hotel disponibili è sotto al 10%, durante il resto dell'evento si rilevano alte percentuali di hotel con ancora almeno una stanza disponibile, un valore elevato soprattutto per il weekend: 18% la disponibilità per la notte tra venerdì e sabato, 22% per quella tra sabato e domenica. E sempre in termini green il report segnala ulteriori progressi.

La Redazione - Un riconoscimento dopo l'altro per lo show room alvignanese Home Living, presente da oggi, fino al 17 al Salone del Mobile di Milano, il prestigioso evento fieristico dedicato all'arredamento. Nicoletta Negro ha raccontato la "seconda fase" del progetto "Ceramics, Food and Design", che dopo avere coinvolto Faenza nel 2015, quest'anno arriverà nella città savonese. E così una sezione di tronco, funghi compresi, debitamente "congelato" con la resina, si trasforma in sgabelli, i legni delle bricole (i pali usati a Venezia per indicare le vie d'acqua) in parti portanti per oggetti d'arredo.

Eccentrico e visionario, una delle star del Fuori Salone 2016 è Maarten Baas, designer olandese che torna a Milano con un'altra delle sue performance provocatorie. Un'idea nata e coordinata da Jan Van Mol e che punta a generare innovazione e creare cambiamenti sostenibili. "C'è chi mi accusa di fare solo bonus ma i bonus sono incentivi per rimettere in moto i consumi interni e, finalmente, anche sui consumi interni stiamo ripartendo".