Regione Campania, indagato Coscioni: è il consigliere alla Sanità di De Luca

Regione Campania, indagato Coscioni: è il consigliere alla Sanità di De Luca

Nell'ambito dell'inchiesta la Guardia di Finanza di Napoli ha acquisito oggi negli uffici della Regione Campania, gli atti relativi alle nomine nelle Asl fatte dal governatore campano.

Enrico Coscioni, consigliere di De Luca per la sanità è stato indagato nell'inchiesta del pm Giancarlo Novelli per avere esercitato - secondo le ipotesi dell'accusa - pressioni nei confronti di un dirigente allo scopo di liberare la sua posizione per un uomo di De Luca.

Si arricchisce di un nuovo capitolo l'inchiesta in cui è coinvolto Enrico Coscioni, consigliere del presidente del governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Tutto è partito da una denuncia contro Coscioni presentata proprio dal dirigente regionale che avrebbe subito indebite pressioni.

Ma c'è anche chi ritiene che non sia necessario aspettare l'evoluzione giudiziaria della vicenda per trarne le conseguenze politiche. Lo dice Valeria Ciarambino del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione Trasparenza in Consiglio regionale della Campania e membro della Commissione Sanità, in relazione alle dichiarazioni del ministro per la Salute, Beatrice Lorenzin, sui tagli alla sanità. Il rilievo della consigliera pentastellata si ocncentra sul fatto che "nessuno, nè De Luca, nè Polimeni, nè Lorenzin, parlano di lotta agli sprechi, da cui si potrebbero ricavare tante risorse da reinvestire nel servizio sanitario pubblico". "L'ennesima grana annunciata che contribuisce a gettare ombre dense sulla Regione Campania - conclude l'ex candidato presidente del Movimento 5 Stelle - senza dimenticare l'arrivo del probabile rinvio a giudizio di De Luca e dei suoi amici di combriccola per i lavori della variante di piazza Libertà a Salerno".