Referendum, guerra tra parlamentari salentini: Buccarella denuncia la Bellanova

Referendum, guerra tra parlamentari salentini: Buccarella denuncia la Bellanova

Una mossa che non è affatto piaciuta al Movimento 5 Stelle, il quale nella persona di Maurizio Buccarella, senatore pentastellato, ha presentato un esposto presso i carabinieri di Roma contro Teresa Bellanova, viceministro alla Sviluppo economico (di fatto il rappresentante del dicastero disponibile al momento, viste le dimissioni del ministro Federica Guidi).

"Se vogliamo far prevalere la ragione, la cosa più saggia da fare il 17 aprile è non andare a votare". "Tale asserzione, tanto più perché particolarmente qualificata poiché proveniente da una parlamentare con specifico ruolo ministeriale, a parere dell'esponente - si legge nell'esposto - viola palesemente la disciplina normativa sanzionatoria in materia elettorale e referendaria".

Intanto, il parlamentare dem leccese Salvatore Capone, nello stigmatizzare il "brutto spettacolo" palesatosi nel dibattito sul referendum, annuncia che voterà sì, in quanto "è il naturale approdo di quello che penso da sempre sul tema e della mia azione parlamentare in questi mesi scandita da interrogazioni, prese di posizione, confronto politico".

"Affermazioni gravi che mortificano l'istituto del referendum".