Milan: Poli per Kucka, Boateng trequartista

Milan: Poli per Kucka, Boateng trequartista

Domani il suo Milan affronterà il Carpi e per il neo-allenatore rossonero sarà la prima da allenatore a San Siro.

"E' molto importante consolidare quel 5%, che era stato di più, per arrivare ad un 10%". Ogni passo in più è qualcosa che poi ti resta dentro . Se farò turnover? Uno degli obiettivi che ho è avere dei giocatori che durante la settimana mi diano della possibilità di scegliere. Dal canto mio posso solo dire che in allenamento vedo gente motivata che domani darà il 100 % in campo, anche perchè siamo tutti consapevoli di trovarci di una fronte un avversario che nell'ultimo periodo è in forma, nonostante la posizione di classifica. "Senza alibi. La prima svolta che dobbiamo fare è mentale, i giocatori devono avere la consapevolezza di essere forti".

Su Balotelli ha detto: "Ho cercato di conoscerlo ma anche di farmi conoscere". In attacco, dunque, spazio a Bacca che, insieme a Mario Balotelli, costituirà il terminale offensivo dei rossoneri. Non si possono cambiare ogni gara 4-5 giocatori. Non voglio cambiargli carattere, il mio obiettivo è che la squadra metta in condizione i singoli di esaltare le proprie qualità. La conclusione è dedicata alla reazione di Silvio Berlusconi: "Ci siamo sentiti dopo la partita con la Samp, era contento". E' un ragazzo che quando ti guarda negli occhi dimostra di avere qualcosa di vero e di profondo.

Carpi (5-3-1-1): Belec; Sabelli, Zaccardo, Simone Romagnoli, Suagher, Letizia; Crimi, Cofie, Lollo; de Guzman; Mbakogu. "Lo sguardo dice molto, percepisco cose positive". Non so niente di quello che riguarda un discorso societario. Io non sono stato scelto come manager o direttore sportivo - ha spiegato Brocchi rispondendo a chi gli domandava se negli incontri con Berlusconi avesse intuito le sue intenzioni sul futuro del club - Il fatto che io sia stato così a stretto contatto con il presidente non è realtà. Ho il dovere morale anche di cercare di fare un gioco che è all'altezza della storia del Milan. Ho poco tempo, ma come ho già detto, deve bastare. Il contratto di Boateng è in scadenza, difficile che il Milan rinnovi l'accordo, ma chissà che qualcuno non scelga, grazie ad un finale in crescendo, di puntare ancora su di lui.

Il tecnico è contento di questi primi giorni.