Formia. Scomparso peschereccio, al via la ricerca dei dispersi

Formia. Scomparso peschereccio, al via la ricerca dei dispersi

Si è svolta oggi pomeriggio la conferenza stampa della Guardia Costiera di Gaeta peschereccio-scomparso-in-mare-da-due-giorni-tre-persone-a/">in merito al peschereccio "Rosinella", di cui si erano perse le tracce da tre giorni nel mare di Formia. Sull'imbarcazione il proprietario, Giulio Oliviero e due tunisini, tutti di Ercolano.

Al Mattino Gennaro Scognamiglio, presidente dell'Unci Pesca ha dichiarato: "Sono sull'area i mezzi della Capitaneria di Porto e imbarcazioni private che hanno individuato la presenza del relitto sul fondo con sonar e strumenti specifici".

Il peschereccio, secondo quanto rende noto la Capitaneria di porto di Napoli, il 19 aprile mattina e' uscito in mare e come risulta dalle comunicazione fatte ai familiari da parte dell'equipaggio; e' rientrato nel pomeriggio per poi riuscire la sera non avendo ottenuto i risultati di pesca sperati.

Sono ore di ansia per Rosa Imperato, la moglie del comandante, e i suoi tre figli che attendono notizie nella loro abitazione di Ercolano. Due aerei, un ATR e un elicottero hanno raggiunto la zona indicata dai pescatori per accertare il passaggio del peschereccio. Le attività di ricerca, coordinate dal IV Centro Secondario di Soccorso Marittimo della Campania si stanno articolando in modo capillare senza che venga trascurata alcuna forma di intervento.