Dispersi in mare tre pescatori, Capitaneria alla loro ricerca da ieri

Dispersi in mare tre pescatori, Capitaneria alla loro ricerca da ieri

Aggiornamenti sul peschereccio disperso al largo di Gaeta dalle 02:00 di mercoledì 20 aprile. In questi momenti di grande apprensione, sono vicino alla signora Rosa, moglie di Giulio Oliviero comandante del peschereccio, duramente provata da questa vicenda, ai suoi figli ed ai familiari dell'intero equipaggio. Il natante è iscritto al registro nautico di Salerno ma con base a Formia, solitamente usato per la pesca a strascico.

Il peschereccio sarebbe partito da Formia nella serata di martedì.

Al Mattino Gennaro Scognamiglio, presidente dell'Unci Pesca ha dichiarato: "Sono sull'area i mezzi della Capitaneria di Porto e imbarcazioni private che hanno individuato la presenza del relitto sul fondo con sonar e strumenti specifici".

"Alle ricerche - aggiunge Borrelli - stanno già lavorando da ore le capitanerie di porto del litorale campano e laziale visto che il peschereccio era salpato da Formia ma, al momento, non si hanno notizie al di là della segnalazione di una grossa macchia d'olio all'altezza del Villaggio Coppola a Castel Volturno". Le attività di ricerca, coordinate dal IV Centro Secondario di Soccorso Marittimo della Campania si stanno articolando in modo capillare senza che venga trascurata alcuna forma di intervento.