Beyoncé: il nuovo album nei digital store

Beyoncé: il nuovo album nei digital store

Beyoncè pubblica a sorpresa "Lemonade", il suo sesto album in studio.

L'album mette in mostra tutta la capacità di Beyoncé di muoversi all'interno di diversi ambiti musicali, passando dal rock al jazz. Alla sua realizzazione hanno collaborato vari artisti, tra cui Jack White, James Blake, Kendrick Lamar, The Weeknd.

Grande sorpresa e poi annuncio: esce "Lemonade" il nuovo album di Beyoncè, l'eccezionale popstar mondiale dalla voce (e dal fisico) mozzafiato. Una carriera straordinaria quella di Beyoncé, performer da 175 milioni di dischi venduti in tutto il mondo e insignita dalla Recording Industry Association of America come l'artista con più certificazioni del decennio.

Beyoncè ha così descritto il suo nuovo lavoro: "Un progetto concettuale sul viaggio di auto-conoscenza e guarigione che ogni donna intraprende".

Su Tidal è anche possibile rivedere lo speciale di un'ora che ha lanciato il disco. Tale record è stato poi battuto da Adele con "25". Un'ammissione di quei tradimenti subiti da parte di Jay Z di cui si vocifera da anni e che nessuno dei due ha mai ammesso? Ho tanta ammirazione e rispetto per gli ufficiali e le famiglie degli ufficiali che si sacrificano per tenerci al sicuro.

Musicalmente, l'album è salutato come un qualcosa di eclettico che anovera anche belle collaborazioni. Ovviamente i gossip si sprecano: si dice infatti che Rachel Roy abbia avuto una relazione con Jay-Z, tanto più che la stilista è stata sposata con Dame Dash dal 2005 al 2009 e che quindi avrebbe avuto modo di essere molto "vicina" sia all'ex marito che al marito di Beyoncé.

Qualche indizio c'era da quando la cantante lanciò il Formation World Tour, subito dopo il cameo al Super Bowl. Beyoncé e i Coldplay, lo ricordiamo, hanno duettato in "Hymn for Weekend", splendida ballata contenuta nell'ultimo disco della band britannica. Se è vero che Beyoncé non è legata all'azienda del marito, però 'Lemonade' è uscito in esclusiva per il servizio di streaming fondato proprio da Jaz Z in un accordo che commercialmente aiuta tutti, ma soprattutto Tidal che è tornata sotto i riflettori anche più dell'uscita di 'Life of Pablo' di Kanye West e che, come scrive Billboard, ha nelle esclusiva la sua sola arma per combattere aziende più radicate come Spotify.