Ballerina travolta dal tram a Milano in prognosi riservata

Ballerina travolta dal tram a Milano in prognosi riservata

Una delle promesse del balletto internazionale sarebbe poi caduta, sbattendo la testa e riportando diversi traumi in altre parti del corpo con fratture al massiccio facciale, cioè la parte inferiore e anteriore del cranio. Il mezzo della linea 5, secondo una prima ricostruzione, l'ha colpita di lato e l'ha sbalzata contro il marciapiede.

Il sovrintendente Alexander Pereira si è subito informato delle sue condizioni: "E' stabile - ha detto - Attendiamo notizie, al momento è cosciente ma sedata". Il dramma si è consumato in pochi minuti in piazza Duca d'Aosta, a due passi dalla stazione Centrale di Milano, lunedì mattina, intorno a mezzogiorno. Gli agenti della polizia locale di Milano hanno contattato il consolato russo per rintracciare i genitori. Adesso accanto ad Antonina, che a Milano vive tra i quartieri Gorla e Precotto, in fondo a viale Monza, ci sono tutti gli amici e gli insegnanti del corpo di ballo del Teatro alla Scala.

Nata a Mosca il 20 marzo 1990, Antonina Chapkina è arrivata al Teatro della Scala dopo essersi formata nella Scuola del Bolshoi della capitale russa. A rendere critica la situazione la profonda ferita e l'ematoma alla testa.

26enne 'distratta' urtata dal tram: scivola ed è grave - Affaritaliani.it: La ragazza si chiama Antonina Chapkina, è russa ed è ballerina alla Scala di Milano. Gli investigatori hanno ascoltato anche il 41enne dipendente dell'Azienda dei trasporti milanesi che si trovava alla guida del tram.

Antonina Chapkina stava attraversando il tratto di strada dove si trovano i binari. I pedoni avevano semaforo rosso, ma - come hanno raccontato i testimoni - più che attraversare la strada, la ragazza si è semplicemente sporta di qualche centimetro dal marciapiedi mentre parlava al cellulare.