Renzi e Giachetti da Pannella: Leader Radicale Malato di Tumore

Renzi e Giachetti da Pannella: Leader Radicale Malato di Tumore

Il primo, venerdì, è stato il Capo dello Stato Sergio Mattarella, che si è premurato di telefonare a Pannella per informarsi circa lo stato di spossatezza che gli aveva impedito di partecipare alla trasmissione radiofonica cui solitamente non fa mai mancare un proprio intervento.

Marco Pannella ha ricevuto una lunga e affettuosa telefonata del Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano. Per cinquanta minuti. Il premier Matteo Renzi e il candidato al Campidoglio Roberto Giachetti, sono arrivati nel pomeriggio a casa del leader radicale, nella sua abitazione a Roma.

"Lo abbiamo visto comunque bello tonico" , ha detto Renzi all'uscita. Ieri era andato a trovarlo il premier Matteo Renzi insieme al candidato Pd per la capitale, Roberto Giachetti. E ancora: "Credo fosse giusto venire a scambiare due parole con una personalità così rilevante del mondo della politica italiana come Marco Pannella".

"Ci abbiamo scherzato, parlato e adesso lo lasciamo ai suoi incontri e al suo riposo". Io vengo dal mondo cattolico e tuttavia credo che sia stato giusto e doveroso da parte mia come segretario e presidente del consiglio andare a rendere omaggio a un grande come Marco Pannella, indipendentemente dal fatto che uno sia d'accordo con le sue battaglie o meno " .

Pannella è stato colpito da due tumori, al fegato e ai polmoni, e recentemente non è intervenuto a Radio Radicale. Roberto Giachetti ci ha vissuto insieme stagioni importanti nell'esperienza del partito radicale. Nonostante la malattia, però, Pannella ha continuato in questi giorni ad intervenire nel dibattito politico sostenendo la candidatura di Rita Bernardini come Garante dei detenuti per l'Abruzzo e commentando il recente confronto sulle Unioni civili in Senato.