Motomondiale: Carmelo Ezpeleta indagato per evasione fiscale

Motomondiale: Carmelo Ezpeleta indagato per evasione fiscale

Il Signor Carmelo Ezpeleta e Dorna hanno già dato mandato ai propri legali di studiare ed esercitare tutte le azioni legali appropriate per difendere i loro interessi e rigettare qualunque affermazione falsa o diffamatoria da parte di Pier Carlo Bottero, SEL o qualunque altra terza parte che attacchi l'immagine, il prestigio e l'onore della compagnia o della sua dirigenza.

A dare la notizia della richiesta di arresto è "Repubblica", che titola "Il tesoro evaso del Mondiale Arrestate Mister MotoGp", un pezzo a firma di Massimo Calandri, e che come riporta anche la Gazzetta dello Sport, vede come protagonista Manos Limpias, sindacato dei funzionari pubblici spagnolo, che si sì è costituito parte civile, questo dopo la denuncia di Carlo Bottero, titolare di Sel azienda italiana che in passato si è occupata della logistica della Dorna. La richiesta di arresto preventivo sarebbe motivata dalla "gravità e reiterazione dei fatti" e dal "dal pericolo di fuga all'estero". Ad inizio marzo, infatti, è stato condannato ad una multa di 3,9 milioni di euro per il mancato pagamento di tasse tra il 2003 e 2004. Non è la prima volta che viene accusato di truccare i conti.

Il 71enne uomo d'affari spagnolo è tornato dunque nel mirino dopo le accuse di "amministrazione fraudolenta" dell'imprenditore piemontese Pier Carlo Bottero.

"Attuando la propria minaccia nel 2015 SEL, ha intentato una causa davanti al giudice di Torino contro la MotoGP Teams Association (IRTA), sostenendo che si stava violando il diritto di SEL di competere liberamente sul mercato della logistica MotoGP".