Moratti: "Recoba o Ronaldo? Ecco chi scelgo"

Moratti:

Il Chino Recoba compie 40 anni e non potevano mancare gli auguri di chi, come l'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti, ha amato forse più di chiunque altro il fantasista uruguaiano. Lui o Ronaldo? Sono due cose diverse ma lui mi ha sorpreso di più.

Nel giorno del compleanno di Alvaro Recoba, Moratti ha voluto rivolgere un pensiero al giocatore uruguaiano: "Alvaro non è un semplice calciatore, lui è il calcio: ha fatto cose che giocatori normali non fanno".

Uno era il fenomeno, il più forte di tutti, uno dei più grandi giocatori che abbia mai calcato i campi della Serie A.

A confermarlo è il diretto interessat ai microfoni di 'Mediaset Premium': "Non posso dire niente, il futuro non si conosce".

FUTURO E ICARDI - "Moratti di nuovo alla guida dell'Inter?". Icardi andrà via a giugno?

In chiusura Moratti ha voluto paragonare l'Inter del '97 con quella attuale: "Innanzitutto c'è da dire che con quella Inter purtroppo non siamo riusciti a vincere, però se la situazione fosse stata normale avrebbe vinto sicuramente molti titoli. Dopo un primo tempo del genere non pensavo finisse cosi'". I bianconeri sono però reduci dall'eliminazione in Champions per mano del Bayern Monaco: "Ho visto il primo tempo e la Juve meritava: il gol contestato non è stato decisivo, perché subito dopo hanno fatto il 2-0".